Danneggiamento Scala dei Turchi: aperta l’inchiesta

Tabella dei Contenuti

Il danneggiamento della Scala dei Turchi è un Gesto vigliacco e oltraggio alla bellezza.

Assistere alla vandalizzazione di un’opera d’arte è terribile, ma quando ad essere deturpato è un bene paesaggistico di rara bellezza la rabbia è ancora maggiore.

La mattina dell’8 gennaio, la celebre marna bianca di Realmonte, nota come Scala dei Turchi, è stata trovata imbrattata da intonaco di colore rosso.

La Scala dei Turchi è una bellissima falesia a picco sul mare, divenuta meta di migliaia di turisti che giungono da tutto il mondo per ammirarla.

Sul posto sono giunti immediatamente i Carabinieri, mentre Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta a carico di ignoti per individuare i responsabili del vile deturpamento.

La triste storia degli atti di vandalismo delle opere d’arte o dei beni culturali del nostro Paese ha radici lontane.

Nel 1972, infatti, un cittadino ungherese si scagliò con diverse martellate contro la Pietà di Michelangelo.

Nel 1991, un vandalo ha preso di mira un altro capolavoro del Maestro del Rinascimento italiano, scagliandosi contro il David a Firenze.

Insomma, l’ignobile episodio della Scala dei Turchi è solo l’ultimo di una triste serie di danneggiamenti del patrimonio culturale della nostra nazione.

La Procura di Agrigento ha già disposto esami sul materiale e indagini sulle rivendite nella zona e nella provincia di Agrigento.

Si tratterebbe, in particolare, di ossido di ferro, una sostanza che si colora di rosso a contatto con l’acqua e che risulta, fortunatamente, removibile.

I carabinieri di Agrigento hanno poi acquisito le immagini dal sistema di videosorveglianza con la speranza di individuare i colpevoli affinché siano severamente puniti.

La tutela penale del patrimonio culturale italiano nel sistema attuale

Ci si chiede quali possano essere le ripercussioni penali nei confronti dei vandali che hanno imbrattato un sito naturalistico ritenuto patrimonio culturale dell’UNESCO.

L’ipotesi di reato astrattamente applicabile è quella del danneggiamento di bene avente valore paesaggistico ex art. 734 c.p.

La fattispecie ha, purtroppo, ad oggi natura contravvenzionale ed è punita con l’ammenda da €1.032 a € 6.197.

La norma recita: “chiunque, mediante costruzioni, demolizioni, o in qualsiasi altro modo, distrugge o altera le bellezze naturali dei luoghi soggetti alla speciale protezione dell’Autorità è punito […]”.

Le iniziative legislative in tema di protezione del patrimonio culturale

Da segnalare la proposta di legge “Disposizioni in materia di reati contro il patrimonio culturale”, oggetto di modifiche dal Senato il 21.11.2021 (scarica il testo qui), che ha previsto specifiche e severe norme per tutelare il triste fenomeno dei reati contro il patrimonio culturale.

Per quello che rileva nel presente articolo, si segnala la seguente disposizione:

Distruzione, dispersione, deterioramento, deturpamento, imbrattamento e uso illecito di beni culturali o paesaggistici (art. 518 duodecies).

Chiunque distrugge, disperde, deteriora o rende in tutto o in parte inservibili o non fruibili beni culturali o paesaggistici propri o altrui è punito con la reclusione da due a cinque anni e con la multa da euro 2.500 a euro 15.000

Nel caso di specie, è prevista la concessione della sospensione condizionale della pena solo in caso di ripristino dello stato dei luoghi o eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose del reato.

Qualora non sia possibile, la disposizione prevede la prestazione di attività non retribuita a favore della collettività.

Insomma, si spera che il legislatore, con l’introduzione di norme più specifiche e severe nonché di presupposti più rigidi per ottenere la sospensione condizionale della pena, riesca a persuadere una volta per tutte ulteriori atti di vandalismo.

Avv. Fabio Ambrosio, Dott.ssa Giulia Danesi

Per approfondire ulteriori fatti di cronaca:

Delitto di Ercolano: omicidio volontario?

Tragedia del Mottarone

Willy Duarte: ergastolo per i fratelli Bianchi

Tragedia del Mottarone: cosa rischiano gli indagati?

Luis Suarez rischia di andare in carcere?

Alec Baldwin: tragedia sul set

Come possiamo aiutarti?